Bambini nell'Ombra

Bambini nell'Ombra

Mortalità infantile: livelli e tendenze. Report 2018 Unicef


Nonostante il progresso registrato negli ultimi 25 anni, ancora alto è il livello di mortalità infantile nel mondo. Infatti, nel solo 2017 si stimano 6,3 milioni di morti tra bambini e ragazzi, perlopiù dovute a cause del tutto prevenibili o curabili: malattie infettive, mancanza di un’alimentazione adeguata e di igiene, mancato accesso all’acqua potabile e alle cure mediche sono tra i principali fattori che determinano ancora questi spaventosi numeri. Di questi 6,3 milioni, per l’85% si tratta di bambini sotto i 5 anni (5,4 milioni) e per il 15% di bambini tra i 5 e i 14 anni.
Nella prima categoria il 47% dei decessi avviene nel primo mese di vita, momento cruciale dunque per la sopravvivenza di questi piccoli, colpiti spesso da complicazioni dovute al parto, malattie infettive e perinatali, che non lasciano speranza. 
Dal 1990 ad oggi, Il mondo ha invece dimezzato il tasso di mortalità nei bambini tra i 5 e i 14 anni: infatti si è passati da 1,7 milioni di vittime a 900 mila nel 2017. Ferite e traumi sono i fattori di maggior rilievo (30%), assieme a malattie infettive e malnutrizione e altre malattie trasmissibili (50%).
Se da un lato, dal 1990 ad oggi le probabilità di sopravvivenza sono aumentate in tutte le fasce d’età considerate dallo studio condotto da UNICEF, questo progresso però si presenta disomogeneo. Infatti il peso del tasso di mortalità ristagna nelle aree più povere del pianeta, in particolare nell’Africa Subsahariana: questa regione infatti presenta una media di 76 morti per 1.000 nati vivi. Ciò significa che 1 bambino su 13 bambini muore prima di compiere 5 anni, rapporto 14 volte superiore al rapporto medio di 1 su 185 nei paesi ad alto reddito e 20 volte superiore rispetto al rapporto della regione dell'Australia e della Nuova Zelanda che è di 1 su 263.
La sfida più urgente rimane dunque migliorare le possibilità di sopravvivenza dei bambini. In base alle attuali tendenze, 56 milioni di bambini sotto i 5 anni moriranno dal 2018 al 2030, la metà di loro neonati, se non verranno implementati interventi mirati alle cause specifiche di morte. Tutto dipenderà dalla capacità di rafforzare i servizi sanitari e garantire cure a basso costo per le donne in gravidanza e per i neonati.  
Fonte: UNICEF