Le Sorelle a Luanda e l'impegno per gli ultimi

Le Sorelle a Luanda e l'impegno per gli ultimi

Le sorelle Povere Serve che vivono e operano a Luanda nel Complexo Escolar Divina Providencia hanno dovuto sospendere le loro attività educative a causa della pandemia da coronavirus. Sebbene il virus si stia diffondendo nella capitale molto lentamente, le ripercussioni economiche e sociali posso portare ad esiti drammatici soprattutto per la popolazione disagiata che vive alla periferia della capitale. Nel loro isolamento, le sorelle non rimangono ad aspettare ma continuano ad impegnarsi per portare un aiuto concreto alle famiglie che vivono nei dintorni. 
«Oltre a condividere il cibo con i più poveri che cercano aiuto, la nostra comunità sta confezionando e distribuendo mascherine artigianali a quelle persone che non sono in grado di acquistarle, perchè purtroppo nel mezzo di così tante difficoltà molte persone approfittano della situazione e speculano sui prezzi dei dispositivi di protezione, a scapito delle famiglie più fragili» ci racconta sor. Ivete Gasparetto responsabile per le missioni delle sorelle in Angola e aggiunge: «il nostro desiderio è quello di poter raggiungere tutti i nostri studenti e i nostri insegnanti perchè, conoscendo le famiglie e i quartieri in cui vivono, se vengono a scuola senza mascherina, i rischi di contaminazione aumenteranno».

Se vuoi aiutare anche tu le sorelle a Luanda, vai alla sezione "come sostenerci" del nostro sito!